A partire da ciò che resta

18,00

Autrice: Elena Pirazzoli
ISBN: 9788881036882
Misure: 16X23 cm
Pagine: 256
Illustrazioni: 155 fotografie in b/n
Pubblicato: Ottobre 2010
SCONTO DEL 15% al momento dell'acquisto

Descrizione

L’arte e l’architettura della memoria etica e collettiva del secondo Novecento. Le catastrofi del Novecento – sterminio, genocidio, totalitarismo, bomba atomica – hanno determinato esigenze di ricordo e rappresentazione, spesso confluite in progetti per monumenti della/alla memoria. Ma la complessità degli eventi, unita ai mutamenti della percezione del ricordo, hanno reso la forma monumentale al tempo stesso inadeguata, eccessiva e insufficiente: sproporzionata. Questo saggio attraversa tali trasformazioni, generate in particolare dalle modalità con cui si è cercato di rendere memoria della Shoah e della seconda guerra mondiale, fino ad arrivare a eventi più recenti, come la caduta del Muro di Berlino. Il tema, a prima vista di carattere architettonico e artistico, viene presentato nel suo necessario intreccio con problemi politici e identitari, che sono stati spesso i motivi reali sottesi a ricostruzioni e cancellazioni. Le forme memoriali si aprono a un ampio spettro di possibilità, innescate dalla presenza di tracce, residui, relitti – macerie, e non rovine – del Novecento europeo, spesso imbarazzanti per il loro portato di ambiguità, manipolazioni di popoli, adesioni di massa, rimozioni.

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg
Dimensioni 23 x 16 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “A partire da ciò che resta”