E.G.P e Biblioteca di cultura civile

 

 

I diritti nell’era digitale

Titolo: I diritti nell’era digitale
Autori: Randall Davis, Mark Lemley, Lawrence Lessig, Pamela Samuelson
Curatore: Vittorio Colomba
ISBN: 9788881032488
Misure: 13X21 cm
Pagine: 152
Illustrazioni: No
Pubblicato: Gennaio 2005
Prezzo di copertina: € 13,00
Sconto del 15% applicato al carrello € 11,05

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

Il web è una zona franca dove tutto è permesso o esiste un diritto della rete ? È da questo interrogativo che prende le mosse I diritti nell’era digitale, una raccolta degli interventi di alcuni fra i più autorevoli rappresentanti statunitensi del dibattito sul tema del Cyberlaw. Nei saggi che compongono il volume, per la prima volta editi in italiano, si vuole dar conto dei termini della riflessione teorica e giuridica sulla rete sviluppatasi negli ultimi anni nelle università e sui principali media americani, mostrando in quale modo possano essere intesi i compiti specifici della disciplina del Diritto della rete e con quali metodi vengano affrontati alcuni particolari problemi come la tutela della libertà di espressione e della proprietà intellettuale.


Capacità personale e democrazia sociale

Titolo: Capacità personale e democrazia sociale
Autrice: Martha Craven Nussbaum
Curatore: Gianfrancesco Zanetti
ISBN: 9788881032694
Misure: 13X21 cm
Pagine: 152
Illustrazioni: No
Pubblicato: Novembre 2003
Prezzo di copertina: € 14,20
Sconto del 15% applicato al carrello € 12,07

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

Nel libro sono raccolti alcuni dei più significativi saggi teorico-politici di Martha C. Nussbaum, una delle più interessanti pensatrici americane contemporanee, docente nella prestigiosa università di Chicago. Nussbaum sviluppa un’originale concezione politica , la cui nozione fondamentale è rappresentata dal concetto di “capacità”, piuttosto che da quello di “diritto”. Nel far ciò, prende le distanze dall’orientamento che domina il dibattito filosofico-politico contemporaneo e, a partire da una rivisitazione critica dei “classici”, in particolare di Aristotele, articola una proposta innovativa e radicale. La concezione di Nussbaum è particolarmente interessante non soltanto perché permette di mostrare i principali limiti di orientamenti teorici largamente condivisi nell’ambito del dibattito politico contemporaneo, come quelli di utilitarismo e liberalismo; ma soprattutto perché essa fornisce un utile contributo alla risoluzione di problemi pratici oggi percepiti come importanti e urgenti quali, ad esempio, la riforma dello Stato sociale e la convivenza, nello stesso ambito territoriale, di gruppi etnici e culturali eterogenei.


Legge, razza e diritti

Titolo: Legge, razza e diritti
Curatori: Kendall Thomas e Gianfrancesco Zanetti
ISBN: 9788881033437
Misure: 13X21 cm
Pagine: 232
Illustrazioni: No
Pubblicato: Maggio 2005
Prezzo di copertina: € 15,00
Sconto del 15% applicato al carrello € 12,75

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

 

Il concetto di “razza” è una categoria importante nel dibattito contemporaneo internazionale. Non solo da un punto di vista teorico: gli ethnic cleansing in Europa, i massacri fra Hutu e Tutsi in Africa, la diseguaglianza sociale in America, sono fenomeni non spiegabili senza fare ricorso a una nozione peraltro priva di qualsiasi valore “scientifico” (come ha brillantemente mostrato Cavalli Sforza). Nel contesto culturale e costituzionale americano, in particolare, la razza risulta essere, malgrado tutto , una chiave di lettura imprescindibile , a partire dalla quale si possono studiare alcune fra le principali questioni filosofico-giuridiche che interessano la specifica esperienza statunitense (quali la privacy, l’affirmative action e il racial profiling ), ma che hanno, fondamentalmente, un potenziale valore universale. Gli autori: Derrick A. Bell, Jr., Neil Gotanda, Ian F. Haney Lopez, Barbara Flagg, Kimberlé Crenshaw William, Gerald Torres e Lani Guinier, Duncan Kennedy, Cheryl I. Harris, Charles Luke Harris e Uma Narayan, Kendall Thomas. Kendall Thomas è uno dei fondatori dei “Critical Race Studies” in America. Insegna Diritto Costituzionale alla Columbia University, (New York, NY), ed è un “intellettuale impegnato” molto noto negli ambienti della sinistra radical statunitense. Nel 1995 ha curato, insieme a K. Creenshaw, N. Gotanda, G. Peller una monumentale raccolta: Critical Race Theory. The Key Writings that Formed the Movement. Gianfrancesco Zanetti insegna Filosofia del diritto e Informatica Giuridica alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Modena e Reggio Emilia e Political Theory all’Hunter College, CUNY, di New York. Ha coordinato, nel 2003, un fascicolo monografico sul lessico politico dedicato alla “razza” della rivista «Filosofia Politica» edita dal Mulino. È autore di Introduzione al pensiero normativo (Diabasis, 2004).


Nuove maternità

Titolo: Nuove maternità
Curatrici: Carla Faralli e Cecilia Cortesi
ISBN: 9788881032244
Misure: 13X21 cm
Pagine: 216
Illustrazioni: No
Pubblicato: Maggio 2005
Prezzo di copertina: € 15,00
Sconto del 15% applicato al carrello € 12,75

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

 

La raccolta di saggi prende in considerazione la procreazione assistita, il controllo delle nascite, l’interruzione volontaria della gravidanza, fornendo una articolata mappa del dibattito femminista in bioetica (con scritti di Hilde Lindemann Nelson, Laura M. Purdy, Susan Sherwin, Susanne Gibson, Anne Donchin, Rosemarie Tong, Ruth Chadwick). L’antologia è di alta divulgazione e diretta a un vasto pubblico, per riuscire a sviluppare una differente consapevolezza sulla materia, nonché portare una diversa voce all’interno del dibattito italiano, con riferimento alle norme in materia di procreazione assistita – al centro della campagna e della consultazione referendaria ormai imminente – nonché sulle questioni relative all’interruzione volontaria della gravidanza.


Introduzione al pensiero normativo

Titolo: Introduzione al pensiero normativo
Autore: Gianfrancesco Zanetti
ISBN: 9788881032732
Misure: 13X21 cm
Pagine: 128
Illustrazioni: No
Pubblicato: Febbraio 2004
Prezzo di copertina: € 12,00
Sconto del 15% applicato al carrello € 10,20

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

 

La realtà storica contemporanea non può fare a meno della riflessione normativa: comitati di bioetica sorgono all’interno delle strutture ospedaliere; normative regionali e legislazione ordinaria sono chiamate a dirimere casi di pluralismo normativo con riferimento a quella popolazione immigrata che sta modificando l’aspetto demografico, ma anche antropologico, delle nostre città; nuove tecnologie pongono nuove sfide al tradizionale set di valori condivisi; nuove rivendicazioni di diritti soggettivi si appoggiano a differenti tradizioni filosofiche per legittimarsi e imporsi istituzionalmente. La discussione razionale di questi temi non può essere lasciata agli spazi dell’industria dell’intrattenimento ma deve essere riportata alla comunità accademica e scientifica come già avviene in altri paesi. Oggetto di questo volume è proprio un’illustrazione delle forme e dei contenuti del pensiero normativo in forma di elaborazione organica. Comprendere la logica del pensiero normativo significa, da un lato, comprendere le ragioni della sua recente fioritura (soprattutto nell’area anglosassone); dall’altro, avere la possibilità di acquisire strumenti che consentano di fare i conti – sia come cittadini sia come soggetti istituzionali – con i dilemmi, teorici e pratici, delle odierne società pluraliste.


I valori fra attaccamento e rispetto

Titolo: I valori fra attaccamento e rispetto
Autore: Joseph Raz
ISBN: 9788881032716
Misure: 13X21 cm
Pagine: 176
Illustrazioni: No
Pubblicato: Ottobre 2003
Prezzo di copertina: € 13,00
Sconto del 15% applicato al carrello € 11,05

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

 

La riconciliazione dell’universalità dei valori con le contingenti determinazioni storiche e sociali che li contraddistinguono costituisce il senso culturale di questo agile , ma intenso volume di Joseph Raz. La riflessione dell’autore muove dall’analisi di uno dei motivi centrali dell’etica contemporanea – l’universalismo – per discutere l’intelligibilità della nozione di valore, soprattutto alla luce dell’affermazione dell’incommensurabilità e conseguente parzialità dei valori stessi che l’autore ha sostenuto nelle sue precedenti opere . Lungo questa direzione Raz sviluppa un pensiero originale, incardinato in una ragione pratica guidata dal nesso valore/ragione. L’articolazione di tale connessione, esperita attingendo a varie fonti fra le quali Il piccolo principe , permette all’autore di formalizzare una fenomenologia delle modalità razionali di relazionarsi nei confronti dei valori : il rispetto e l’adesione. Mostrando i tratti che caratterizzano tali approcci , Raz argomenta a favore della credenza dell’universalità dei valori come fattore principale di coesione e di unità per il genere umano.


Confini morali

Titolo: Confini morali
Autore: Joan C. Tronto
Curatrice: Alessandra Facchi
ISBN: 9788881034420
Misure: 13X21 cm
Pagine: 224
Illustrazioni: No
Pubblicato: Settembre 2006
Prezzo di copertina: € 14,00
Sconto del 15% applicato al carrello € 11,90

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

L’interdipendenza, il bisogno di cura, è un elemento costitutivo dell’esistenza umana. Stupisce dunque che la cura non sia una categoria centrale della teoria morale e politica contemporanea. Il libro di Joan Tronto – esperta internazionalmente riconosciuta di studi di genere e teoria femminista – rappresenta un originale tentativo di richiamare l’attenzione pubblica sulla rilevanza della cura e la condizione di chi tradizionalmente se ne occupa: le donne e gli appartenenti a gruppi socialmente emarginati. Dopo aver offerto una ricostruzione storico-culturale del processo che ha portato all’esclusione della cura dalla sfera pubblica e alla segregazione delle donne nella sfera privata con l’emergere, nel ‘700, d’un insieme di confini morali che escludono dalla considerazione politica l’attenzione alla fragilità dell’esistenza umana, Tronto passa a una valutazione della società contemporanea, a suo parere colpevole di una ripartizione asimmetrica degli oneri di cura, che asserve il lavoro di alcune persone – in genere le donne e le minoranze – al soddisfacimento dei bisogni altrui. L’autrice s’oppone all’idea tipica del cosiddetto femminismo culturale che la cura sia espressione d’una moralità essenzialmente femminile. Al contrario, una società democratica, che voglia trattare ogni persona con eguale considerazione e rispetto, deve porre un’etica della cura al centro della teoria e dell’azione politica.


 

 

Biblioteca di Cultura Civile – Dei doveri e delle libertà

 

Il metodo della libertà

Titolo: Il metodo della libertà. Piero Gobetti tra eresia e rivoluzione
Autore: Paolo Bagnoli
ISBN: 9788881033887
Misure: 13X21 cm
Pagine: 168
Illustrazioni: No
Pubblicato: Febbraio 2003
Prezzo di copertina: € 12,00
Sconto del 15% applicato al carrello € 10,20

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

 

Il libro presenta una raccolta di studi sulla riflessione politica di Piero Gobetti, sul rapporto tra l’idea della libertà e il problema storico italiano. Per Gobetti l’Italia, non essendosi formata su un principio di libertà, vive uno scarto di modernità che è al contempo causa e conseguenza delle sue insufficienze storiche, culturali e politiche. I saggi del libro affrontano inoltre il problema dell’interpretazione gobettiana e delle critiche, assai forti, che sono state rivolte alla figura e al pensiero di Gobetti anche in occasione della ricorrenza del centenario, negandone il profilo liberale e contestandone la natura del messaggio politico. Un messaggio che a parere dei suoi critici è all’origine di una filiera politico-culturale quanto mai equivoca, che ha avuto la sua espressione più significativa nel fenomeno azionista.


La scuola dell’uomo

Titolo: La scuola dell’uomo
Autore: Guido Calogero
Curatore: Paolo Bagnoli
ISBN: 9788881032724
Misure: 13X21 cm
Pagine: 208
Illustrazioni: No
Pubblicato: Dicembre 2003
Prezzo di copertina: € 12,00
Sconto del 15% applicato al carrello € 10,20

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

Pubblicato nel 1939, La scuola dell’uomo rielabora le lezioni che Guido Calogero tenne al corso di Pedagogia dell’Università di Pisa, durante l’anno accademico 1938-39. L’opera svolge in maniera ampia e organica l’idea di moralismo assoluto secondo cui la legge morale non è una condizione, ma un programma della volontà […] la volontà che si voglia in un certo modo, ed è la proposta di un attualissimo manuale di etica e di educazione civica per il nostro tempo scritto da un filosofo che fu “il più giovane dei maestri” di Bobbio e di Ciampi.


Lezioni per la Repubblica

Titolo: Lezioni per la Repubblica. La festa è tornata in città
Curatore: Maurizio Viroli
ISBN: 9788881031469
Misure: 13X21 cm
Pagine: 168
Illustrazioni: No
Pubblicato: Ottobre 2001
Prezzo di copertina: € 15,50
Sconto del 15% applicato al carrello € 13,17

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

 

Questo libro nasce in occasione del ritorno della Festa della Repubblica del 2 giugno, fortemente voluta dal presidente Carlo Azeglio Ciampi. L’ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani), sotto l’alto patrocinio della Presidenza della Repubblica, ha organizzato una serie di lezioni in quindici città italiane, volte a far conoscere ai cittadini il significato storico e ideale della nostra Repubblica. Raccolte e ordinate per la cura di Maurizio Viroli, esse costituiscono un libro diversificato e unitario dedicato all’analisi della storia e dei principi delle repubbliche, alla memoria, alle ragioni e ai principi della democrazia. Il linguaggio è immediato e di facile comprensione, particolarmente adatto ai giovani. Lo sforzo, ben riuscito, è stato quello di declinare il sapere alla forte motivazione civile dell’educare a un principio fondante: che vivere in una società libera e democratica è diritto-dovere attivo e cosciente di ogni cittadino e che su questa libera e fiera consapevolezza si fonda la nostra repubblica.


La saggezza del vivere. Tracce di etica

Titolo: La saggezza del vivere. Tracce di etica
Curatore: Alberto Sinigaglia
ISBN: 978888103381X
Misure: 13X21 cm
Pagine: 160
Illustrazioni: No
Pubblicato: Aprile 2003
Prezzo di copertina: € 11,00
Sconto del 15% applicato al carrello € 9,35

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

 

Un manuale di etica per il nostro tempo dalle maggiori penne italiane. Un libro da portare sempre con sé.
Si può vivere una vita etica o almeno tentare di viverla? Si può ancora parlare di saggezza o tornare a farlo? Etica è parola di cui pochi conoscono il significato. Saggezza è parola di cui troppi provano fastidio e timore, perciò desueta. Saggio è Chirone il Centauro educatore di Achille che grato gli carezza la barba. Saggi nell’iconografia antica sono vecchi canuti. O vecchie sdentate: sagge, se non folli o streghe. A volte bruciate come streghe perchè sagge. E se ci riappropiassimo di etica e saggezza? Se fossero le condizioni più avanzate e necessarie per affacciarci sul domani tra certezze inquietanti e incertezze stordenti? Se fossero i primi strumenti da riprendere in mano, da reinventare per vivere e non sopravvivere galleggiando su infìde correnti? Bisognerebbe provare a restituire loro un senso. Altre parole invecchiando si perdono, si trasfigurano, cambiano concetto. Scompare il pensiero, il pensare. Chi pensa ha vergogna di farsi scoprire. Semmai parla di “meditazione” come di un massaggio rilassante, allontana il sospetto di un esame di coscienza, di un’immersione a capire, scandagliando il profondo. Intrigante era Jago e troppo tardi se ne avvidero Desdemona, Otello e quel dabben uomo di Cassio. Intrigante era, se non il brutto, certo il cattivo. Ora c’è chi trova intrigante una bella donna, nuo scrittore non banale, una poesia, un quadro, una mostra intera.


Il Filo della politica

Titolo: Il Filo della politica. Democrazia, critica sociale, governo del mondo
Autore: Michael Walzer
Curatore: Thomas casadei
ISBN: 978888103137X
Misure: 13X21 cm
Pagine: 208
Illustrazioni: No
Pubblicato: Novembre 2002
Prezzo di copertina: € 14,46
Sconto del 15% applicato al carrello € 12,29

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

Michael Walzer, fra i pensatori politici più originali e controversi dei nostri giorni, è impegnato da oltre un trentennio in una complessa ricerca che intreccia fra loro diversi ambiti, quali la riflessione teorica, la ricerca storica e sociologica, lo spazio delle tensioni etico-civili. Il volume offre testimonianza di questa pluralità, dal problematico rapporto fra religione e politica al discusso ruolo che l’intellettuale deve avere nelle società democratiche. La sua teoria della democrazia, inserendosi nel dibattito contemporaneo, prende sul serio le posizioni dei teorici della democrazia deliberativa, ma al contempo ne mette in luce limiti e carenze sul piano della prassi politica. È necessario, sostiene, delineare una politica democratica egualitaria innervata di ragione e passione; ma, a un livello più ampio (come dimostra l’ultimo saggio), ricercare la pace e una maggiore giustizia sociale all’interno delle nuove dinamiche che caratterizzano la globalizzazione.


Le regole della democrazia e le ragioni del socialismo

Titolo: Le regole della democrazia e le ragioni del socialismo
Autore: Guido Calogero
ISBN: 9788881031388
Misure: 13X21 cm
Pagine: 158
Illustrazioni: No
Pubblicato: Novembre 2001
Prezzo di copertina: € 15,50
Sconto del 15% applicato al carrello € 13,17

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

 

Il volume raccoglie tre scritti che sono la sintesi organica della riflessione politica di Guido Calogero. L’abbiccì della democrazia rimanda all’intreccio fra democrazia politica e democrazia sociale, fra libertà e uguaglianza. La democrazia come colloquio è l’ideale che orienta la riflessione calogeriana e sostanzia la sua straordinaria utilità e modernità. Nel secondo scritto, La giustizia e la libertà, il pensiero liberalsocialista trova le sue radici più profonde e una delle sue più raffinate elaborazioni filosofiche. Nell’ultimo saggio, I diritti dell’uomo e la natura politica, emerge invece il Calogero teorico dei diritti, che sancisce l’assoluta priorità dei diritti dell’uomo, inalienabili, rispetto alla politica e all ‘autorità dello Stato.


Mussolini socialista rivoluzionario

Titolo: Mussolini socialista rivoluzionario
Autore: Luciano Dalla Tana
ISBN: 9788881038084
Misure: 13X21 cm
Pagine: 176
Illustrazioni: No
Pubblicato: Gennaio 2014
Prezzo di copertina: € 16,00
Sconto del 15% applicato al carrello € 13,60

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

 

In questo libro viene rievocata la fase iniziale della vita del futuro “duce”, quando era ancora un massimalista arrabbiato che stentava a legare il pranzo con la cena e scandalizzava i buoni borghesi col suo rivoluzionarismo dissacrante. Per decenni, gli storici hanno ridicolizzato il suo cesarismo, ma hanno evitato di spiegare come un uomo tal fatto sia riuscito, a soli trentott’anni, a farsi gioco dell’intera classe dirigente italiana, ad affascinare per vent’anni un popolo intero e a diventare, prima l’uomo più amato e poi il più rinnegato della nostra storia. Egli riunì infatti in unico “fascio” borghesi e proletari, cattolici e mangiapreti, ma soprattutto estremisti di destra e di sinistra. Dalle pagine di questo libro, peraltro ben documentate e anche di gradevole lettura, riaffiora quell’Italietta postrisorgimentale che negli anni a cavallo tra tardo Ottocento e primo Novecento, si dibatteva fra conati rivoluzionari e fallaci imprese coloniali di governi che si proponevano di portare civiltà in Africa, mentre nelle nostre regioni imperava la pellagra e l’analfabetismo. Fu in Romagna che Mussolini entrò prepotentemente nella vita politica fino a diventare, nel 1913, direttore dell’«Avanti!». La sua carriera è ampiamente raccontata in questo libro e anche variamente condita di gustosi aneddoti, nonché popolata di importanti personaggi di cui purtroppo si è perduta la memoria.


I diritti nel cyberspazio

Titolo: I diritti nel cyberspazio. Architetture e modelli di regolamentazione
Autore: Vittorio Colomba
ISBN: 9788881038213
Misure: 13X21 cm
Pagine: 144
Illustrazioni: No
Pubblicato: Settembre 2015
Prezzo di copertina: € 16,00
Sconto del 15% applicato al carrello € 13,60

Clicca qui o sull’immagine per acquistare il libro

 

 

Durante il Convegno “Il web e la trasparenza tra ideali e realtà”, affermando la necessità che la rete fosse riconosciuta paradigma di libertà di espressione, Lawrence Lessig si espresse in questi termini: “Fare la guerra internet significa fare la guerra ai nostri figli: non possiamo impedire ai nostri figli di esse- re creativi, ma se criminalizziamo la tecnologia, rendiamo i nostri figli pirati e clandestini”. Lo stesso Lessig, tuttavia, in una delle sue opere principali, in modo apparentemente contraddittorio riconobbe: “Una cultura libera non è priva di proprietà; non è una cultura in cui gli artisti non vengono ricompensati. Una cultura senza proprietà, in cui i creatori non ricevono un compenso, è anarchia, non libertà.” (Free Culture: How Big Media Uses Technology and the Law to Lock Down Culture and Control Creativity, New York 2004). Vittorio Colomba, traendo spunto dall’analisi di un celebre saggio del giurista statunitense, riflette mediante alcuni strumenti offerti dall’argomentazione normativa sull’evoluzione della rete internet quale possibile terreno di scontro tra diritti e libertà.